L’azienda agricola (oggi Terramica) fonda le sue radici nel 1958. In quegli anni i mezzadri coltivavano le terre un tempo dei Fustenbergh Agnelli. Nei primi anni ’70 si praticava l’allevamento del cavallo da tiro pesante rapido Tpr e l‘estrazione di terra argillosa. Con questa si producevano le mattonelle faccia a vista utilizzate per l’edificazione delle case coloniche rurali del territorio circostante. Col tempo sono succeduti allevamenti agricoli di numerosi capi di conigli e polli.

Un piccolo vitigno di un ettaro di Malbec delle Venezie IGT è sempre stato presente fino al 1988, come l’allevamento di bovini e maiali per il sostentamento familiare. Nei primi anni ’90, quando prende forma il progetto agrituristico di una ristorazione tradizionale sana e naturale, ovvero Il Selgaro, la produzione gastronomica si trasforma.

La produzione gastronomica è oggi resa sostenibile dagli allevamenti aziendali, specializzati nell’allevamento selezionato del bufalo vitellone fino ai 16 mesi, dell’oca striata francese, dell‘anatra bianca nostrana e del maialino con genetica accreditata derivante dal durok e Danish White.